arrow_backsearch
search
Login
beta

17 - Castagnaccio...dolce come n'abbraccio (torta dolce di farina di castagne tradizionale toscana)

Next video

info

Originally published on February 25, 2013

2013 - IlBoccaTv - Castagnaccio...dolce come n'abbraccio..(torta dolce di farina di castagne tradizionale toscana)
►Produzione: WEUSETV - www.weusetv.com
►Iscriviti al canale: www.youtube.com/user/ilboccatv?sub_confirmation=1
►Sito Web: www.ilboccatv.com
►Facebook: www.facebook.com/ilboccatv
���G+: plus.google.com/u/0/+IlBoccaTV/posts
►Merchandising (coming soon): www.weusetv.com/channel/ilboccatv

►Grazie a Katia Giovannetti per la cura del nostro blog (www.ilboccatv.com) e a Giulia Gori per i sottotitoli in inglese (sub eng, esp).

►Big thanks to the friend Andy Paoli for the music of ILBOCCATV.
Video of the soundtrack: www.youtube.com/watch?v=h7Nz5CuoTWk
Canale youtube: www.youtube.com/user/PlayPlay75

Ringraziamo di cuorela nostra amica Chantal Celli per i sottotitoli in inglese e in spagnolo!
Chantal: cellichantal@yahoo.it

Il castagnaccio (localmente conosciuto anche come castignà, migliaccio, baldino, ghirighio[1] o patona) è una torta di farina di castagne tipica delle zone appenniniche di Piemonte[2], Liguria, Toscana, Lazio, Emilia e Romagna, Calabria silana e crotonese (prende il nome di "pani i castagna", cioè pane di castagna)[senza fonte]. Inoltre, viene preparato nell`isola di Corsica. Si tratta di un piatto tipicamente autunnale che si ottiene facendo cuocere nel forno un impasto di farina di castagne, acqua, olio extravergine d'oliva, pinoli e uvetta. Varianti locali prevedono l'aggiunta di altri ingredienti, come ramerino, scorze d'arancia, semi di finocchio o frutta secca. Accompagnamento ideale del castagnaccio sono la ricotta o il miele di castagno, il vino novello, o i vini dolci come il vin santo.

Vi sono più nomi e ricette per i dolci fatti con farina di castagne. Ne esistono infatti almeno tre diversi tipi: una torta molto sottile (diffusa soprattutto in Lunigiana, dove viene chiamata patona o castignà a Fosdinovo)[3], una torta più spessa (diffusa in Toscana e in particolare a Lucca, dove viene chiamata torta di neccio[4], a Livorno il castagnaccio, se fatto alto tre centimetri e denso, è chiamato toppone[5] ed è considerato di qualità inferiore, e ad Arezzo dove viene chiamata "baldino") e una sorta di polenta dolce (diffusa anch'essa in Toscana e chiamata pattona). Il castagnaccio più noto popolarmente, una torta sottile, viene chiamato a Firenze "migliaccio".

Il castagnaccio è un piatto "povero" nel vero senso della parola, diffusissimo un tempo nelle zone appenniniche dove le castagne erano alla base dell'alimentazione delle popolazioni contadine. Dopo un periodo di oblio, iniziato nel secondo dopoguerra e dovuto al crescente benessere, è stato riscoperto e oggi è protagonista nel periodo autunnale di numerose sagre e feste.

Secondo quanto si legge nel "Commentario delle più notabili et mostruose cose d'Italia e di altri luoghi", di Ortensio Landi (Venetia, 1553) pare che l'inventore del castagnaccio sia stato un lucchese tale "Pilade da Lucca", che fu "il primo che facesse castagnazzi e di questo ne riportò loda".

Una variante del castagnaccio è costituita dai cosiddetti necci, piccole frittelle sottili di acqua e farina di castagne cotte sulla brace negli appositi testi di ferro e gustate da sole o riempite di ricotta fresca.

Ingredienti per 4 persone (Livornese):
Mezza scorsa di limone e arancio (tritati fini fini);
un par di 'ucchiai di zucchero;
mezz'etto d'uva sultanina;
mezz'etto di gherli di noci;
mezz'etto di pinoli;
350 gr di farina di 'astagne (bona mi raccomando!);
armeno 3 bicchieri d'acqua;
olio di vello bono;
un pizzico di sale;
Un poino di burro.

Ingredienti per 4 persone (Italiano):

Mezza scorza di limone e arancio (tritati finemente);
due cucchiai di zucchero;
50 gr d'uva sultanina;
50 gr di gherli di noci;
50 gr di pinoli;
350 gr di farina di castagne (buona mi raccomando!);
circa 3 bicchieri d'acqua;
olio extravergine d'oliva;
un pizzico di sale;
Un pochino di burro.

Ingredients for 4 people (english):

Half of lemon and orange peel (finely chopped);
2 tablespoons sugar;
50 grams of raisins;
Gherli 50 g of walnuts;
50 grams of pine nuts;
350 g chestnut flour (good I highly recommend!)
about 3 glasses of water;
extra virgin olive oil;
a pinch of salt;
A little bit of butter.

filter_list Filter
  Reset session
    • Arte & Design
      Arte & Design
    • Automobili
      Automobili
    • Documentario
      Documentario
    • Educativo
      Educativo
    • Intrattenimento
      Intrattenimento
    • Cibo
      Cibo
    • Videogiochi
      Videogiochi
    • Bambini
      Bambini
    • Film & TV
      Film & TV
    • Musica
      Musica
    • Informazione
      Informazione
    • No Profit
      No Profit
    • Persone & Tendenze
      Persone & Tendenze
    • Animali
      Animali
    • Sport
      Sport
    • Tecnologia
      Tecnologia
    • Viaggi
      Viaggi
    • Come fare
      Come fare
Usa i filtri per i video

Utilizzando i filtri potrai personalizzare le tue preferenze!

Cliccando qui potrai selezionare le tue categorie preferite,
la durata media dei video che vuoi vedere e filtrarli a seconda dei tag.